20 anni di emozioni: Scuola di Polizia e Grosso Guaio a Stunt City

20 anni di emozioni: Scuola di Polizia e Grosso Guaio a Stunt City

logo 2Mirabilandia propone da 20 anni ai propri ospiti uno spettacolo di Stunt di altissimo livello. L’avventura inizia con il nome di Scuola di Polizia nel lontano 1997: le evoluzioni su due e quattro ruote entrano nei cuori dei tantissimi spettatori che, anno dopo anno, si affezionano sempre più agli stunt e a tutti i personaggi di questa strampalata accademia. Nel 2015, grazie alla partnership con Hot Wheels, il parco presenta Grosso Guaio a Stunt City: la nuova ed emozionante verione dello show, arricchito dalla straordinaria performance del giro della morte più alto del mondo (oltre 18 metri di altezza) mai eseguito in un parco divertimenti.
Qual è il segreto del successo di uno spettacolo che ad ogni sua messa in scena registra il tutto esaurito, tanto da portare gli ospiti ad assieparsi ai cancelli un’ora prima dell’inizio dello show pur di assicurarsi un posto nell’arena? Cercheremo di scoprirlo in questo articolo, ripercorrendo alcune tappe della storia dello Stunt Show numero uno in Europa, dall’esordio ai nostri giorni, passando attraverso curiosità e retroscena, vecchi scatti e nuovi amici, per festeggiare i primi vent’anni di questo spettacolo di successo!

1997 – Scuola di Polizia

Lo Stunt Show Scuola di Polizia è tra le novità presentate dal parco per la stagione 1997. Lo spettacolo è ispirato all’omonima serie di film statunitense e narra le peripezie di un’ Accademia di Polizia che riceve una visita da parte dell’ Ispettore capo. I cadetti fanno di tutto per poterlo impressionare: manovre spettacolari e veicoli straordinari vengono presentati all’ospite d’onore che dovrà valutare la bontà della Scuola. Gli allievi però sono pasticcioni e confusionari e metteranno in scena un siparietto colmo di gag esilaranti. Nonostante le mille disavventure, i nostri eroi riusciranno a salvare la città dai criminali.

mappa 1997 scuola di polizia
La mappa del parco per la stagione 1997: le frecce rosse evidenziano le novità. Oltre allo Stunt Show, inaugurano le torri Space Shot e Turbo Drop (oggi Oil Towers), la sala giochi Las Vegas, Crazy Bike, Mini Stunt, Super Trucks e Maxi Bruco.

2005 – Arrivano i Carabinieri!

Qualche anno dopo, lo spettacolo aggiunge una nota nostrana: cadetti ed ispettori statunitensi sono affiancati dai Carabinieri. Nel corso degli anni, l’Arma rimpiazzerà totalmente i colleghi americani nello spettacolo

. I mezzi dello Show subiscono alcune modifiche e, oltre alle vetture destinate alle mirabolanti acrobazie, compaiono buffi veicoli che rimarranno impressi nella memoria di tutti gli spettatori per la loro simpatia e genuina irriverenza, che disegnava lo stereotipo dell’uomo in divisa del Bel Paese.

ape

2006 – Uno spettacolo nello spettacolo

Alle acrobazie degli stuntman vengono affiancati dei momenti recitati: i present-attori che accompagnano il pubblico durante la storia narrata dallo spettacolo sanno davvero essere dei trascinanti front man e riescono a coinvolgere tutti gli spettatori nell’avventura che prende vita nell’arena. Con l’aggiunta delle parti recitate, lo spettacolo si completa ed assume una dimensione tutta nuova: più emotiva ed emozionale.

cercasi stunt

2008 – Stuntman cercasi

Dal 2008 il pubblico può vivere lo spettacolo in prima persona con il servizio Stuntman Cercasi che permette ai maggiorenni di scendere in scena a bordo delle automobili dello stunt show come passeggeri.
Un’iniziativa che riscuote moltissimo successo e permette a centinaia di persone di provare il brivido di un vero Stuntman e che viene riproposta di stagione in stagione, fino all’anno 2016.
Anche io ho avuto l’onore ed il piacere di poter vivere questa meravigliosa esperienza a giugno 2016.
Il team di Grosso Guaio a Stunt City mi ha accolta a bordo delle proprie auto in uno degli spettacoli serali.
E’stata davvero una serata emozionante e divertente quella che ho vissuto nella Stunt Arena a bordo delle coloratissime Hot Wheels!
Se ve lo siete perso, ecco il mio resoconto del dietro le quinte (qui il link) e il video di una parte dello spettacolo che trovate sul mio canale YouTube (qui il link).
Stuntman
Stuntman

2010 – Scorpion Bay veste Scuola di Polizia

Rispettare e proteggere le proprie origini è un tema da sempre importante nella filosofia di Scorpion Bay, ma saper adeguarsi alle novità ed evolvere il prorpio essere è una caratteristica che fa di Scorpion Bay un marchio attento e all’avanguardia. Dal 2010 il Brand ideato dai due surfer californiani, Mike Fischer e Rod Bradford veste Scuola di Polizia: non solo stuntman e presentatori, ma anche le auto dello spettacolo indossano l’inconfondibile aracnide bianco.
d3312c33-65e5-4f87-a087-288338d01357

2013 – La prima partnership con HotWheels

Le Hot Wheels, i famosi modellini di automobili, riempiono i pomeriggi dei bambini dal 1968. Il marchio è di proprietà del gruppo Mattel, prima azienda del mondo nel campo della progettazione, produzione e commercializzazione di giocattoli e prodotti per la famiglia.  Il sentimento comune che ha spinto Mirabilandia e Mattel ad avviare una partnership riguarda il “catturare le emozioni che si sono provate da bambini giocando con Hot Wheels e concretizzarle nella vita reale a grandezza naturale” [parole del Brand Activation Team Mattel Italy]. Nel 2013 il pubblico di “Scuola di Polizia” viene trasportato nel colorato e frenetico mondo delle famose automobiline grazie anche alla personalizzazione dei veicoli e delle scenografie con la caratteristica grafica fiammante.

hotwheels

La trama che accompagna le avventure dei piloti in questa stagione riguarda un microchip elaborato dalla NASA in grado di rendere le automobili super veloci, super sicure, insomma delle vere e proprie auto del futuro! Questo chip è stato consegnato al capitano della Scuola di Polizia, ma ovviamente, è una tecnologia che fa gola a molti, soprattutto ai criminali. Al grido di “Distruzione e Dominio!”, una banda di furfanti, vuole impossessarsi del microchip per i propri scopi malvagi.

2014 – Un ricordo di Sic

Il pilota di Moto Gp, tragicamente scomparso nel 2011 era molto legato al parco. Da buon romagnolo quale era, Marco aveva trascorso molte giornate insieme ai suoi amici a Mirabilandia. Il team dello Stunt Show ha voluto rendergli omaggio con una macchina dalla livrea personalizzata, in ricordo dell’atleta.

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

simoncelli

2015 – Scuola di Polizia diventa Grosso Guaio a Stunt City

Il 2015 è un anno di cambiamenti nell’arena di Mirabilandia. Mattel in questa stagione brandizza interamente le scenografie e le automobili, rendendo l’atmosfera ancor più a misura di bambino. Lo skyline della vecchia accademia lascia il posto ai colori sgargianti del brand fiammeggiante; viene anche introdotto un maxischermo per seguire lo show.

scenografia grosso guaio

Il vero protagonista di quest’anno però è l’imponente loop arancione. Realizzato in due anni di lavoro, questa struttura da record incanta ed affascina tutti gli spettatori che, col fiato sospeso ed il naso all’insù, seguono il giro della morte di Marco Giony, gran finale dello show.
Il loop è una struttura unica nel suo genere; per essere operativa ha richiesto 40 giorni di test, ed è stata realizzata con 400 quintali di acciaio, 800 kg di bulloni, 450 kg di vernice (rigorosamente arancione HotWheels). Il loop entra in scena grazie alle sue 4 ruote sterzanti di cui 2 motrici, 2 ruote pivottanti (che significa che possono girare in tutte le direzioni come quelle dei carrelli della spesa). Il suo diametro interno è di 16,5 metri.

Grosso guaio a Stunt City

I protagonisti di Grosso Guaio a Stunt City

Dal 1997 oltre 300 performer hanno calcato l’asfalto dell’arena, proponendo lo show in oltre 6000 repliche, per un totale di 12 milioni di spettatori. Gli stuntman che si sono dati il cambio al volante delle vetture provengono da tutto il mondo: oltre alle eccellenze nostrane, piloti dagli Stati Uniti e dalla Russia, hanno fatto rombare i motori delle auto di Mirabilandia. Motociclisti da ogni angolo del pianeta, in special modo dal Brasile, hanno incantato con le evoluzioni sulle due ruote.
Tra tutti i protagonisti di questa meravigliosa avventura, in questo momento di festa, un pensiero ed un sorriso vanno a Sasha e Nico, che ora fanno acrobazie in mezzo alle nuvole.
Il team di questa stagione è composto da 20 persone tra present-attori, piloti e tecnici: una squadra affiatata che fa il proprio lavoro con passione, dedizione e il sorriso sempre stampato sul volto. Nell’arena di Stunt City troviamo: Cristina, Cristiano, Davide, Davide, Davide, Domenico, Edu, Gianluca, Giuseppe, Madera, Marco, Manuel, Matteo, Maurizio, Roberto, Steven, Viktor e Yuri.

Grosso guaio a stunt cit

I loghi dello Stunt Show

Nel corso degli anni, lo spettacolo ha saputo rinnovarsi e stare al passo con le tendenze del momento: la comicità, irriverente e grottesca degli ultimi anni ’90, ha lasciato spazio agli sketch  pimpanti e spiritosi odierni; gli abiti, le scenografie, i veicoli sono mutati nei 20 anni per stare al passo con le novità e proporre uno Show fresco e moderno. Le musiche e gli effetti speciali sono stati modulati e riadattati, seguendo i trend e le tecnologie nel corso del tempo. Anche la veste grafica è cambiata svariate volte: vi proponiamo alcuni dei loghi che hanno accompagnato lo spettacolo dal 1997 a oggi.

Curiosità

  • L’arena di Mirabilandia ha fatto da set a molte produzioni televisive: tra le varie trasmissioni ha ospitato la prova di coraggio di 7×1, una trasmissione condotta da Gigi Sabani ed in onda su Rai 1 nel luglio del 2000 in prima serata;
  • Il Gallo Team ha scelto l’arena di Scuola di Polizia per girare il video musicale della loro canzone “Per Noi” (qui il link); i Gemelli DiVersi hanno realizzato il video di “Questa è una rapina” (qui il link);
  • La sigla dello Show è stata realizzata dal Dj Paolo Pellegrino, re della movida milanese
  • Moltissimi personaggi famosi sono fan dello spettacolo e, nelle loro visite al parco, non mancano mai di fare un saluto in arena al team
  • I piloti sono coinvolti in numerosi progetti didattici per l’educazione stradale e partecipano a molte giornate di orientamento e sensibilizzazione nelle scuole

Dopo il nostro incredibile viaggio nella storia dello Stunt Show numero 1 al mondo siamo pronti a festeggiare i primi vent’anni di attività di questo fantastico spettacolo: in 20 anni, lo staff di Stunt City ha saputo regalare al proprio pubblico tante emozioni, giorno dopo giorno, sempre presenti sotto la stecca del sole o la pioggia battente, fino a 3 repliche quotidiane per permettere a tutti gli ospiti del parco di vivere le avventure dell’arena. L’affetto e l’energia del pubblico sono una costante che gratifica ed emoziona i piloti, gli attori ed i tecnici che si impegnano per tutta la stagione, affinchè ogni persona che si siede sugli spalti si emozioni, si sorprenda e possa portare a casa un bel ricordo della giornata.

2017-04-08 16.09.37

I numerosi premi collezionati nel corso di questo ventennio di attività sono la testimonianza della stima e dell’ammirazione dei professionisti del settore che hanno voluto riconoscere in diverse occasioni la qualità dello spettacolo proposto dal parco romagnolo.
Ora, per celebrare degnamente questo importante traguardo, lo staff di Stunt City e Mirabilandia stanno organizzando un’ intera giornata dedicata ai festeggiamenti dei 20 anni dello Stunt Show: Sabato 26 Agosto saranno tantissime le attività che animeranno il parco, quindi, non prendete altri impegni e segnatevi la data in agenda!
Restate connessi con unavitaatestaingiu: per i nostri amici, sveleremo in esclusiva ed in anteprima il programma della grande festa per lo Stunt Show numero 1 al mondo!

Se vi è piaciuto questo articolo, lasciate un commento o un like, mi farebbe davvero piacere! 🙂
Potete continuare a seguire le mie avventure su Facebook,  Twitter e Instagram; trovate tutti i video sul canale YouTube.

#unavitaatestaingiu

#GrossoGuaioAStuntCity

#ScuolaDiPoliziaMirabilandia

#MiraCheSpettacolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *